Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Tre punti pesantissimi quelli conquistati dall’Atletico Vescovio tra le mura amiche dello stadio di Via della Pisana. Occasione persa invece dal CreCas Città di Palombara, che si allontana dalla vetta della classifica.

In una gara che aveva una grandissima importanza per entrambe le formazioni, è stata probabilmente quella biancorossa a scendere sul rettangolo verde con la cattiveria che l’ha premiata al triplice fischio: se il primo tempo è stato principalmente di marca ospite, nella ripresa i locali hanno fatto il loro gioco, anche con evidenti perdite di tempo, giungendo al (fortuito) vantaggio.

Sono gli obiettivi che delineano il cammino di un gruppo e che danno le motivazioni per affrontare un campionato. E le squadre che si affronteranno sul campo dell’Urbetevere hanno forti motivazioni, nonché obiettivi diversi: CreCas Città di Palombara da una parte, in lotta per un posto al vertice del girone, Atletico Vescovio dall’altra, non ancora in zona tranquilla e in cerca di fondamentali punti salvezza.

SPORTINORO - Andrea Dirix | Dopo aver incamerato l’ottavo pareggio stagionale in campionato, il Cre.Cas. Città di Palombara è tornato al lavoro per preparare al meglio la trasferta capitolina contro l’Atletico Vescovio.

Contro l’Astrea la squadra di Marco Scorsini, che sarà costretto a guidare i suoi dalla tribuna visto lo stop di un turno che gli ha inflitto il Giudice Sportivo, avrebbe probabilmente meritato miglior sorte, ma ha dovuto per l’ennesima volta fare i conti con una sterilità offensiva che fin qui rappresenta, insieme all’ormai proverbiale solidità difensiva, il segno dominante del proprio torneo.

Un pareggio che va strettissimo al CreCas quello con l’Astrea, ma una prestazione che entusiasma e che carica ancora di più la compagine rossoblù, consapevole della propria forza anche senza giocatori fermi ai box da settimane. I ragazzi di Scorsini, infatti, hanno sempre tenuto il pallino del gioco confezionando più di un’occasione da gol, non riuscendo, a volte, ad essere cinici ed altre venendo fermati dal guardalinee, Ngwate di Aprilia, che alza la bandierina troppo spesso e a causa del quale Morici non può esultare per una rete che avrebbe sugellato l’ottima prova sua e di tutti i compagni.

ECCELLENZA GIRONE A 2017/18 - Classifica

Rank Teams Played Vittorie Sconfitte Pareggi Points
1 Vis Artena 23 15 5 3 48
2 Ladispoli 23 15 6 2 47
3 Astrea 23 13 5 5 44
4 CreCas Città di Palombara 23 12 3 8 44
5 Uni Pomezia 23 12 6 5 41
6 Città di Ciampino 23 11 6 6 39
7 Cynthia 1920 23 11 7 5 38
8 Eretum Monterotondo 23 10 7 6 36
9 Valle del Tevere 23 7 7 9 30
10 Civitavecchia 1920 23 7 10 6 27
11 Boreale Don Orione 23 7 13 3 24
12 Lepanto Marino 23 5 10 8 23
13 Monte Grotte Celoni 23 5 10 8 23
14 Tolfa 23 5 11 7 22
15 P.C. Tor Sapienza 23 4 10 9 21
16 Atletico Vescovio 23 5 12 6 21
17 Pol. Monti Cimini 23 4 12 7 19
18 Real Monterotondo Scalo 23 4 12 7 19
Nascondi
Mostra