Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Bande verticali rosse e blu, colletto con bottoni, lato anteriore con una parte interamente blu per lasciare spazio ai numeri sulla prima maglia, inserti rossi e blu e colletto a girocollo su uno sfondo bianco per la seconda, nero che si alterna al verde o all’arancione per le casacche dei portieri.

Queste le nuove divise del CreCas Città di Palombara 2016/17 firmate Macron, a cui si aggiunge quella blu con una banda orizzontale bianca su cui campeggia il logo societario.

Tutte traspiranti e parte della professional line Macron, perché come sottolineato dallo store Manager del Macron Store di Roma Settebagni, location della conferenza in cui ieri sono state presentate le maglie del CreCas, “l’azienda garanatisce qualità in tutti i settori e dà importanza a società dilettantistiche come il CreCas Città di Palombara tanto quanto a società professionistiche”.

Una scelta mirata quella della società rossoblù: sodalizio rinnovato per il secondo anno consecutivo con Macron, che fornirà materiale tecnico e di rappresentanza per la prima squadra e la Juniores.

Macron è il marchio per rilanciare l’immagine del CreCas Città di Palombara, società che negli ultimi anni si è fatta largo tra le dilettanti della regione” ha esordito il direttore generale Marco Laurini, illustrando poi gli obiettivi societari. “Stiamo lavorando affinché tutte le persone che si trovano nel CreCas facciano parte di un ingranaggio che ci conduca verso la stessa direzione. Puntiamo a far crescere il settore giovanile e la scuola calcio, tutti i nostri giocatori devono sapere di far parte di una società seria, e che si andranno a confrontare con giocatori di alto livello come quelli che abbiamo in prima squadra. Tutti dovranno andare verso la stessa direzione affinché la società diventi un punto di riferimento per l’intera area sabina”.

Maglie importanti per una squadra costruita dal direttore sportivo Marco Ferramini, che conferma le ambizioni della società: “Rispetto all’anno passato sono cambiate molte cose: ogni anno che passa la società migliora in organizzazione e professionalità. Mi auguro che si possa migliorare la posizione in classifica rispetto alla passata stagione. Insieme al mister ho lavorato per far sì che questo gruppo importante porti avanti tale obiettivo”.

Una nota del diesse anche sul mercato: “Il parco under è completo, putroppo l’anno scorso non era all’altezza del campionato e la differenza si è vista. Oltre a Ndaw, Copponi, Di Ciccio e Zazzaro (presenti alla presentazione, ndr) abbiamo riconfermato Collacchi, Santi, Cupelli e ingaggiato Picarazzi, Calleri, Panella, Rulli e Salis. I grandi sono i migliori giocatori che si possono avere nella categoria, quindi dovranno dare il massimo perché la società ha tutte le condizioni per fare bene. Sicuramente il nostro obiettivo è fare meglio dell’anno scorso, sappiamo che non è facile perché ci sono squadre attrezzate come Civitavecchia, SFF Atletico, Ladispoli, Acquapendende, Valle del Tevere, Tolfa, Montecelio. Come sappiamo nel calcio non sempre poi vincono i migliori, tutto può succedere. Noi ci proveremo, poi a fine anno tireremo le somme”.

A conclusione della conferenza stampa anche le dichiarazioni del capitano Simone Calabresi e del bomber Michele Gallaccio.

L’anno scorso avevamo un’ottima squadra sotto quasi tutti i punti di vista” ha affermato il primo. “Ci è mancato quel pacchetto di under che in Eccellenza fa la differenza, ma quest’anno siamo migliorati. Non so se è il CreCas più forte di sempre, saranno i risultati a darci la risposta. Siamo sicuramente partiti con il piglio giusto, ora sta a noi dimostrare".

"Metterò sicuramente l’esperienza a disposizione dei ragazzi" ha detto il secondo. "I gol serviranno solo per aiutare la squadra e fare il bene della società”.

CONFERENZA STAMPA

FOTOGALLERY