Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

0 a 0 il risultato di CreCas – Civitavecchia, match andato in scena al “Torlonia” di Palombara, che ha fatto divertire i numerosi spettatori presenti (nonostante lo scomodo turno infrasettimanale): le due squadre hanno dato vita a una gara piacevole, competitiva e aperta fino all’ultimo secondo.

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA - CIVITAVECCHIA 0 : 0

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA De Angelis, Cupelli, Suladze, Hrustic, Passiatore, Palmieri, Mortaroli, Luttazi (27’ st Foschi), Gallaccio, Copponi, Panella PANCHINA Vicolini, Silvestri, Colagrossi, Tozzi, Uccellini, Petrocchi ALLENATORE Corsi

CIVITAVECCHIA Somma, Greco (1’ st Treccarichi), Gallo, Marino, Scudieri, Bricchetti, Giustarini (15’ st Tagliabue), Khoris, Vegnaduzzo, Cerroni (1’ st Filangeri), Laurato PANCHINA Galvarese, Iacomelli, Conforti, De Logu ALLENATORE Camillo

ARBITRO Peletti di Crema

ASSISTENTI Arena di Roma 1 e Starnini di Viterbo

NOTE Ammoniti Gallaccio, Laurato, Tagliabue. Ang. 6 – 6. Rec. 1’ pt, 3’ st.

CRONACA DELLA PARTITA

Dopo una prima fase di studio, la squadra di casa, attendista, prova a punire gli ospiti in contropiede: filtrante di Luttazi per Gallaccio, che a tu per tu con Somma va al tiro, ma il numero uno respinge.

Al 27’ Panella sventaglia per Mortaroli largo a sinistra, che lascia partire il destro a giro diretto all’incrocio dei pali: l’estremo difensore nerazzurro si esibisce in tuffo e manda in corner. È il CreCas a creare maggiori pericoli e al 33’ Panella riceve da Luttazi, si insinua in area e conclude trovando il contrasto di Bricchetti.

Sono poi gli ospiti ad andare vicino al vantaggio al 37’, quando Laurato calcia dalla bandierina verso il secondo palo e Marino incorna: palla che scheggia la traversa.

La prima occasione della ripresa è di marca nerazzurra, con De Angelis che, al 14’, si allunga per sfiorare il rasoterra insidioso di Marino.

Dalla parte opposta del campo, al 28’, Panella serve Gallaccio, il cui diagonale lambisce il palo.

La Vecchia preme sull’acceleratore e al 37’ Tagliabue si trova davanti a De Angelis, che è prodigioso e in anticipo sventa il pericolo. Il numero rossoblù si ripete 4’ più tardi, allontanando con il piedone la botta di Laurato dal limite.

A tempo quasi scaduto i sabini vanno in rete grazie alla punizione di Mortaroli, toccata però con una mano da Gallaccio: giallo per l’attaccante e gol annullato.