Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Un risultato importante quello ottenuto alla sesta giornata dal CreCas di Marco Scorsini, che espugna il Casal del Marmo rifilando il poker all’Astrea grazie alla doppietta di Collacchi e alle marcature di Palermo e Bussi. I rossoblù realizzano la prima goleada della stagione e conquistano tre punti fondamentali superando lo scoglio biancoceleste.

ASTREA - CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA 0: 4

MARCATORI Collacchi 15’ pt, Palermo 33’ pt, Bussi rig. 43’ pt, Collacchi 14’ st (C)

ASTREA Placidi, Cruciani, Fratini L. (20’ st Parmigiani), Aureli (39’ pt Puppo), Cipriani, Dionisi, Fratini M. (13’ st Taliani), Mollo, Ciolli (22’ st Putrino), Giuntoli (1’ st Petitta), Di Benedetto A DISPOSIZIONE Anelli, Rondoni ALLENATORE Mastrodonato

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA De Angelis, Cupelli (22’ st Bragalone), Giordano, Marini, Calabresi, Passiatore, Palermo, Fiorentini (32’ st De Dominicis), Bussi (16’ st Gallaccio), Collacchi (37’ st Rulli), Ortenzi (24’ st Galvanio) A DISPOSIZIONE Sbraga, Palmieri ALLENATORE Scorsini

ARBITRO Pezzopane di L’Aquila

ASSISTENTI Manni di Frosinone e Shafik di Ciampino

NOTE Espulso al 32’ pt Dionisi (A) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti Fratini L., Aureli, Cipriani, Bussi, Ortenzi. Ang. 5’ pt, 0’ st. Rec. 4’ pt, 3’ st.

CRONACA DELLA PARTITA
L’avvio è subito avvincente e al 13’ si scaldano i motori prima con il tentativo da lontano di Palermo, semplice per Placidi, e, a parti invertite, con la conclusione di Giuntoli, di poco oltre il palo.
Poi al quarto d’ora il vantaggio degli ospiti: Giordano è bravo a recuperare palla sulla linea del fallo laterale e a lanciare Collacchi, che semina la retroguardia avversaria, avanza verso la porta e con un fantastico destro a giro infila dove Placidi non può arrivare.
Il giovane ’98 è decisivo anche al 32’, quando Placidi rilancia dal fondo sui suoi piedi e lui cerca l’ingresso in area, ma viene fermato al limite da Dionisi, a cui il fallo sull’ultimo uomo gli costa il cartellino rosso. Della punizione non può non incaricarsi Palermo, che anche questa domenica si conferma un vero e proprio cecchino: destro pennellato e sfera all’incrocio dei pali, che l’estremo difensore di casa può solo sfiorare.
L’Astrea non si dà per vinto e al 35’ può accorciare le distanze con il calcio piazzato di Di Benedetto indirizzato all’angolino, ma De Angelis non si fa sorprendere e allontana in corner.
Sono però gli ospiti a triplicare: al 42’ rinvio di De Angelis verso Bussi, che si invola sulla corsia di sinistra e, entrato in area, subisce il fallo di Cipriani. Per Pezzopane non ci sono dubbi: è penalty in favore del CreCas. Sul dischetto si posiziona Bussi, che non fallisce e mette a segno il tris e il suo primo gol in maglia rossoblù.
La seconda frazione di gara è tutta in discesa per i sabini e al 14’ Fiorentini riceve da Calabresi e verticalizza per Collacchi, che giunge a tu per tu con Placidi e piazza il pallone alle sue spalle per lo 0 a 4.
Le occasioni della quinta rete prima al 18’ Collacchi, a cui il numero uno avversario stavolta dice di no, poi al 34’ con De Dominicis, che da buona posizione prende male la mira.
Dopo i pareggi con Vis Artena e Tolfa, il CreCas torna a vincere restando incollato alla vetta, in attesa del prossimo impegno di campionato con l’Atletico Vescovio.
HIGHLIGHTS
INTERVISTA POST GARA | Cristiano Bussi
FOTOGALLERY